andrea Macchi

La mia preparazione al servizio della famiglie, dei loro patrimoni e della loro custodia. Dal semplice suggerimento su dove investire la vostra liquidità a breve fino alla più complessa pianificazione previdenziale e successoria. ll giusto consiglio per scelte importanti è quanto mi è più prezioso.
“Investire è semplice, ma non è facile”

di Warren Buffet

loading...

CERTIFICAZIONI

Ottobre 2015        EFPA - European Financial Planning Association  - Milano (MI)  - Superamento dell’esame da European Financial Planner

Luglio 2014          EFPA - European Financial Planning Association  - Roma (Rm) -   Superamento dell’esame da European Financial Advisor                 

Giugno 2010         Registro Unico Intermediari assicurativi (RUI)   -  Milano(Mi) - Superamento dell’esame da Assicuratore per l’iscrizione alla Sezione E del RUI

Settembre 2009   Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari- Roma (Rm) - Superamento dell’esame da Consulente finanziario (ex Promotore Finanziario) indetto da Consob

Aprile 2004      Università “Cattolica del Sacro Cuore ” -  Milano(Mi) - Dottore - Laurea Magistrale in Economia e Commercio                


loading...

Sono un consulente finanziario!

Quindi?

Per la stragrande maggioranza delle persone gestisco i soldi dei miei clienti. 

Niente di più lontano dalla verità.

Come farei a gestire i denari altrui, quando la mattina apre la borsa di Milano, nel pomeriggio quella di New York e verso sera quella di Tokio? Per non parlare di tutte le altre borse emergenti.

Se il denaro non dorme mai, come recitava il titolo di un famoso film e noi siamo condannati a farlo, dobbiamo pianificare in anticipo le nostre scelte.

Cosa significa?

Significa dare un nome al proprio denaro e non limitarci ai pensieri comuni dominati “risparmio perché non si sa mai… ” oppure “diciamo che vorrei guadagnare…” Il risparmio non è altro che l’accantonamento per una spesa futura.

Più saranno chiari gli obiettivi più sarà efficiente e profittevole la gestione del vostro patrimonio. Pianificare finanziariamente la vita dei propri clienti è quindi il primo compito affidato al consulente finanziario.

Non pensiate che sia una cosa semplice, dietro c’è una professionalità enorme sia perché i mercati per loro natura sono “mutevoli” ma soprattutto perché le vostre vite ed i vostri obiettivi sono anch’essi in continuo cambiamento.

Ve lo dice qualcuno che nel suo piccolo (poco più di 100 professionisti in Italia) ha ottenuto la massima certificazione a livello europeo che attesta in maniera indipendente le competenze del consulente finanziario (titolo di European Financial Advisor).

Tutte queste competenze però servono a poco se non comprenderete come vi potrò servire.

Come sempre l’esempio è la cosa che più ci potrà avvicinare.

Posto di seguito alcuni esempi per farvi comprendere di cosa si occupa un consulente finanziario.

 

Analisi di Portafoglio

“Rendono bene e non s’è mai visto fallire uno Stato!”

Con queste parole l’impiegato di banca convinse mio nonno ad investire quanto ricavato dalla vendita di una casa in obbligazioni argentine. Era l’Ottobre del 2001 ed a Dicembre l’Argentina avrebbe dichiarato il fallimento.

Mio nonno se lo sarebbe rimproverato per il resto della sua vita, a me che da li a poco mi sarei laureato, fece capire a cosa sarebbero potuti servire i miei studi.

L’analisi del portafoglio alla ricerca di rischi latenti o eccessivi è una prima attività che pongo in essere con ogni nuovo, potenziale cliente.

 

Definizione degli Obiettivi

 M.M ed io abbiamo studiato quasi sempre insieme, anche all’Università. Poi io ho intrapreso la professione di Consulente Finanziario mentre lui,  sin da subito,  è entrato nell’azienda di famiglia fino ad assumere la carica di Amministratore Delegato.

Abbiamo entrambi dei bimbi molto piccoli e guardandoli giocare, abbiamo ripercorso le nostre vite fino all’Università. “Ti ricordi quanto è costata? Ci siamo fatti due conti, università privata, vitto e alloggio, un conto vicino ai 70.000€ …

Abbiamo subito pianificato l’obiettivo, tra 15 anni saranno sicuramente all’università ed abbiamo subito stabilito che cifra stanziare ogni mese e dove investirla per andare a coprire tali spese future.

 

Pianificazione Previdenziale

Quando andrà in pensione? Quanto pensa di ottenere dall’assegno pensionistico?

Da una buona “fetta” di italiani non più giovanissimi mi sento dire con rassegnazione : “Mai.. Non andrò mai…"

Sappiamo tutti che la “coperta di stato” sul fronte pensionistico si sta via via accorciando e che le future pensioni difficilmente ci garantiranno delle esistenze agiate. Eppure, nonostante la problematica sia nota, tantissimi italiani sono riluttanti ad affrontare la questione in maniera strutturata.

Quando E.C. ha capito l’importanza e la convenienza della previdenza complementare (i fondi pensione) non solo ha aderito personalmente, ma ha anche iscritto al fondo pensione suo figlio minorenne di dieci anni.


loading...