antonio Pagani

Sull'architrave sopra il portone nobile di una casa patrizia a Domodossola si legge "Humilitas Alta Petit" (con l'umiltà si raggiungono alti traguardi). L'umiltà, unita al buon senso e all'esperienza di una grande banca, è lo strumento per aiutare le famiglie che a noi si affidano.
“Non aspettare, non c'è un tempo opportuno: inizia con qualsiasi mezzo, mezzi migliori li troverai lungo il cammino”

di N.H.

loading...

PRESENTAZIONE

La cosa più bella di questo lavoro è che insegno molto: non tanto tecniche, grafici o programmi, no, insegno soprattutto ad ascoltare, a cercare di capire, a parlare in modo chiaro e semplice, a vedere nell'interlocutore non un cliente, ma una persona che ha fiducia in te. Una persona che ti chiede un consiglio o addirittura un aiuto. Il bello del nostro lavoro è che è una sorgente di dialoghi, di possibili amicizie che il tempo potrà mutare in affetti duraturi. Un lavoro che insegna la riconoscenza e la disponibilità, l'onestà e la correttezza le dà per scontate.

Siamo partiti che ci chiamavano venditori porta a porta; poi siamo passati ad agenti, promotori e oggi approdiamo a consulenti. Il vero traguardo però, il porto d'arrivo è quando i clienti ti chiamano Antonio, oppure amico: e ti chiamano fuori orario.

Ho fatto studi classici, mi sono laureato in ingegneria presso il Politecnico di Milano, ho lavorato quindici anni in uno stabilimento siderurgico. E dal ramo commerciale di questo ho avuto la sorte di venire a lavorare per Fideuram. Questo avveniva nel lontano 1985. Sono sposato e ho due figlie e credo così tanto in questo lavoro e nel futuro di questa professione che sto inserendo la mia secondogenita Anna, ampliando il team già in essere da alcuni anni col mio amico Andrea. Questo contribuirà a dare serenità e continuità ai miei clienti ai quali mi lega una lunga frequentazione che ho sempre cercato di rendere reciprocamente amichevole.

Il tempo che non dedico al lavoro e ai miei cari l'ho da sempre riservato al volontariato, ad ogni tipo di volontariato. Ho raccolto fondi per l'ospedale, ho contribuito a restaurare il Sacro Monte Calvario di Domodossola che oggi amministro, sono commissiario per l'Unesco e ho l'onore di presiedere alcune associazioni culturali. Da decenni poi organizzo viaggi di gruppo per gli amici e per i miei clienti, che spesso sono la stessa cosa. Perchè amo stare in mezzo alla gente, dalla gente continuo ad imparare tanto: è bello e mi fa bene e mi fa sentire sempre giovane.  

 

loading...

CERTIFICAZIONI


loading...